Homepage » Viaggio » Visitare il Pantheon a Roma Highlights, Tips & Tours

    Visitare il Pantheon a Roma Highlights, Tips & Tours

    Pantheon a Roma Condividi: La sopravvivenza della più antica struttura romana di Roma per due millenni è dovuta in gran parte alla sua architettura. Il Pantheon è così ben progettato - e così semplice - che è ancora quasi del tutto intatto. Ciò è tanto più sorprendente se si considera che due diversi papi hanno rimosso il metallo del tetto per altri usi, lasciandolo senza protezione per secoli. La sua età, le sue condizioni e la bellezza della sua forma ne fanno una delle attrazioni turistiche più popolari di Roma, ed è inclusa nei tour degli antichi siti della città. Costruito da Marcus Agrippa, genero dell'Imperatore Augusto, il tempio era dedicato ai santissimi dei planetari con la cupola che rappresenta il firmamento e la sua apertura che rappresenta il sole. Danneggiato dal fuoco nell'80 dc, fu ricostruito sotto il regno di Adriano (120-125 d.C.); la muratura di questo periodo dimostra la maestria tecnica raggiunta dai Romani. Imperatori paleocristiani vietarono l'uso di questo tempio pagano per il culto, e fu disuso fino a quando Papa Bonifacio IV lo consacrò come chiesa cristiana e lo dedicò alla Vergine ea tutti i martiri cristiani il 1 ° novembre 609 - l'origine della festa cristiana di Tutti Santi.

    La grande cupola poggia su un cilindro di pareti in muratura, al cui interno si trovano ampi spazi vuoti. Questi vuoti, combinati con le alcove che circondano il suo interno, consentono una costruzione più leggera, sostenendo la cupola attraverso forti arcate. L'effetto visivo è quello di tre arcate continue, e se guardi la rotonda dall'esterno, puoi vedere gli archi in mattoni che assorbivano parte dello stress dal peso della cupola. Originariamente, queste pareti esterne erano rivestite di marmo pregiato, ma nel corso dei secoli sono state rimosse.
    Vedi anche: Dove dormire vicino al Pantheon

    Cupola

    Dome Share: ancora la più grande cupola in cemento armato non rinforzata al mondo, il Pantheon ha ispirato la cupola del Brunelleschi per la Cattedrale rinascimentale di Firenze, il progetto di Bramante per Basilica di San Pietro, e il Campidoglio degli Stati Uniti, rendendolo uno degli edifici più influenti nell'architettura occidentale. I costruttori hanno risolto il problema del peso della cupola cambiando la pietra utilizzata per la costruzione del calcestruzzo, usando la pietra più chiara per ogni strato mentre si alzava. Le due bande superiori sono state mescolate rispettivamente con tufo e pomice. Visto dal Piazza della Rotonda, dove il Pantheon è visto circondato da edifici, la cupola appare molto più piatta di quanto sia in realtà, quindi il suo pieno effetto è meglio apprezzato dall'interno.

    L'interno della cupola è a cassettoni e l'apertura circolare di nove metri al suo centro, l'occhio, è l'unica fonte di luce dell'edificio. Perché rimane aperto, il pavimento è leggermente inclinato verso l'esterno per consentire il deflusso delle acque piovane. Le tegole originali in bronzo dorato furono rimosse per ordine di papa Gregorio III, mentre Urbano VIII usò la pesante copertura in bronzo del portico per la costruzione del baldacchino del Bernini nella Basilica di San Pietro.

    veranda

    Condivisione del portico: Originariamente i gradini portano all'ingresso del Pantheon, ma il livello del suolo è aumentato considerevolmente in 2.000 anni e ora i gradini portano giù nel portico. La sua larghezza di 33 metri è circondata da 16 colonne di granito con capitelli corinzi. Sebbene l'edificio sia stato ricostruito dopo l'incendio nell'80 d.C., è stata aggiunta un'iscrizione sul Pantheon originale sopra il portico del nuovo Pantheon. Si legge: "M·AGRIPPA·L·F·COS·TERTIUM·FECIT "(Marco Agrippa, figlio di Lucio, console per la terza volta, lo costruì.) Le porte di bronzo, che originariamente erano ricoperte d'oro, pesavano 20 tonnellate l'una e fortunatamente riuscirono a fuggire scagliandole più tardi, come è successo al tetto di bronzo.

    interno

    Interni: la possente cupola del Pantheon è stata la massima espressione dell'architettura romana degli interni, ma l'effetto travolgente degli interni è dovuto alle armoniose proporzioni dell'intera struttura. L'altezza - 43,2 metri - è uguale al diametro, mentre l'altezza del cilindro che supporta la cupola è la metà del diametro. Incastonate nelle pareti, che sono spesse 6,2 metri, sono nicchie semicircolari e rettangolari che non solo variano visivamente, ma alleggeriscono anche la sua mole. La decorazione sobria esalta l'effetto dell'architettura. L'armonia e le proporzioni perfette, basate sull'immagine della terra con la volta del firmamento sovrastante, sono impressionanti oggi come lo erano 2000 anni fa.

    Tombe e arte

    Tombe e arte Condividi: Il Pantheon è il luogo di sepoltura dei re italiani, Vittorio Emanuele II nella seconda nicchia sulla destra e Umberto I e sua moglie Regina Margherita nella seconda nicchia sulla sinistra. Il grande Cardinale Segretario di Stato Consalvi viene memorizzato in un monumento creato nel 1824 dallo scultore danese Bertel Thorvaldsen, nella terza nicchia a sinistra. La tomba del pittore rinascimentale Raffaello si trova tra la seconda e la terza nicchia sulla sinistra. La prima nicchia sulla sinistra ha le tombe dei pittori del XVI secolo Perin del Vaga e Taddeo Zuccari e lo scultore / architetto Flaminio Vacca. I rilievi in ​​stucco sulle pareti di quella nicchia sono opera dell'artista settecentesco Carlo Monaldi. La prima nicchia a destra dell'ingresso presenta un affresco quattrocentesco, L'Annunciazione, di Melozzo da Forli.

    Sopra l'altare maggiore, proprio di fronte all'ingresso, si trova un'icona originale della Madonna col Bambino del VII secolo, recuperata sotto strati successivi di pittura. Questa è una delle rare icone sopravvissute che erano comuni nelle chiese romane di quel periodo. Sopra l'icona, la mezza cupola dell'abside è ricoperta da mosaici dorati a croce. In una nicchia a destra, è possibile vedere frammenti di decorazione del secondo secolo.

    Consigli e tour


    • Tour al Pantheon: Come una delle più importanti attrazioni turistiche di Roma, il Pantheon è spesso incluso nei tour della città. Nell'Antica Roma tour a piedi di mezza giornata è combinato con il Foro Romano, il Colosseo, il Campidoglio e la Fontana di Trevi per un tour di tre ore, al quale è possibile partecipare sia al mattino che al pomeriggio per saperne di più su questi monumenti storici da una guida esperta.

    • Visitando il Pantheon per conto tuo: Questa è una delle principali attrazioni turistiche della città, quindi può essere affollata in estate. Per una migliore possibilità di vederlo senza folla, pianifica di andare presto la mattina (si apre alle 8:30) o tardi. Rimane aperto fino alle 19:30 e fino alle 18:00 di domenica. L'ammissione è gratuita.

    • Fotografare il Pantheon: La luce migliore è intorno a mezzogiorno, quando il sole splende attraverso l'occhio. La vista più drammatica del Pantheon è presa direttamente sotto l'occhio, puntando verso l'alto. Non provarlo in un giorno di pioggia!

    • Per la tua sicurezza: Nei giorni di pioggia fai attenzione al pavimento, che può essere scivoloso quando è bagnato.


    Arrivare al Pantheon


    • Le strade di questa parte dell'antica Roma sono troppo strette per gli autobus, ma gli autobus turistici hop-on-hop-off si fermano tutti a pochi passi da Piazza della Rotonda, tra questa e Piazza Navona.

    • Non c'è una vicina stazione della metropolitana, ma Piazza Argentina è una fermata per i frequenti 40, 60 e 64 autobus che collegano il Vaticano, il centro città e la stazione Termini.


    Indirizzo


    • Piazza della Rotonda, Roma


    Dove alloggiare vicino al Pantheon

    Consigliamo questi affascinanti hotel a pochi passi dal Pantheon di Roma:


    • J.K. Place Roma: boutique hotel di lusso, arredamento chic, bagni in marmo, dock per iPod, colazione a buffet gratuita.

    • Hotel Martis Palace: hotel boutique di fascia media, edificio neoclassico, camere confortevoli, incantevole terrazza panoramica.

    • Deko Rome: tariffe convenienti, padroni di casa meravigliosi, arredamento contemporaneo, casa lontano da casa.

    • Hotel De Monti: hotel economico, a gestione familiare, colazione a letto, personale multilingue.


    INGRANDISCI MAPPA STAMPA MAPPA EMBED Mappa Pantheon Vuoi usare questa mappa sul tuo sito web? copia e Incolla il codice qui sotto: